Regolamento

Regolamento Piscina

L’utilizzo ottimale della  Piscina è subordinato al rispetto di regole elementari di educazione e rispetto per il prossimo.
Quelle che seguono vogliono quindi essere delle semplici regole, consigli e norme di comportamento che, se rispettate, consentono di migliorare l’utilizzo della Piscina da parte di tutti, permettendo così agli istruttori ed agli assistenti bagnanti di concentrarsi meglio sul proprio lavoro.
Il mancato rispetto di talune norme può inoltre comportare l’espulsione temporanea dalla vasca o, se necessario, dall’impianto, da parte del personale della Piscina. Inoltre, i danni arrecati a persone o cose per negligenza o inosservanza delle disposizioni dovranno essere indennizzati dai responsabili.

Norme di Comportamento

1)    La Direzione tramite il personale di sorveglianza, ha facoltà insindacabile di rifiutare l’ingresso e di espellere:

  1. a) coloro che turbino l’ordine, il pudore e la moralità;
  2. b) coloro che presentino lesioni cutanee o ferite aperte. Questi possono essere ammessi soltanto previa presentazione di idoneo certificato medico.
  3. c) chi si presenti in costume da bagno di forma indecente;
  4. d) chi accede alla vasca senza fare la doccia.

2)    Il presente regolamento sarà affisso all’ingresso della piscina per la consultazione.

3)    Cartelli per comunicazioni saranno affissi all’ingresso della struttura: essi conterranno informazioni per gli utenti sulle attività della Piscina, e su eventuali cambiamenti di orario o sulla chiusura dell’impianto.

4)    La Piscina può essere dichiarata “inagibile” per insindacabile giudizio della Direzione e/o Direzione Tecnica.

5)    E’ espressamente VIETATO:

  1. a) introdurre nella Piscina oggetti di vetro;
  2. b) all’interno della vasca, utilizzare occhiali da vista, maschere e pinne, palette e quant’altro possa, a discrezione del personale, arrecare danno all’utenza, salvo che non siano finalizzati ai corsi natatori;
  3. c) fumare;
  4. d) mangiare negli spogliatoi e nel piano vasca;
  5. e) svolgere corsi e/o lezioni private non autorizzate nell’orario e spazio assegnato alla libera utenza. Si intende lezione privata a bordo vasca quella impartita anche ad una singola persona in modo sistematico con modalità didattico professionali;
  6. f) fare esercitazioni in apnea, salvo che non siano finalizzate ai corsi natatori;
  7. g) accedere alla vasca senza aver fatto preventivamente la doccia ed essere passati attraverso il lavapiedi;
  8. h) entrare in vasca con il corpo cosparso di creme o di altri prodotti di cosmesi;
  9. i) arrecare danno alle attrezzature ed agli arredi;
  10. j) introdurre macchine fotografiche o cinematografiche senza preventiva autorizzazione;
  11. k) l’esercitazione con attrezzature da sub nelle ore destinate al pubblico, se non espressamente autorizzata;
  12. l) gettare in acqua oggetti di qualsiasi genere;
  13. m) schiamazzare, correre, spingere altre persone in acqua, tuffarsi con e senza rincorsa, scherzare grossolanamente in acqua, giocare a palla e disturbare gli utenti in qualsiasi modo;
  14. n) scendere in vasca vestiti;
  15. o) gettare rifiuti di qualsiasi genere fuori dagli appositi cestini;
  16. p) entrare nel complesso Piscina con animali di qualsiasi specie;
  17. q) sostare in costume da bagno nei vani interni della struttura, ad esclusione degli spogliatoi, del vano docce e del piano vasca.

6)    E’ consentito l’accesso negli spogliatoi unicamente con ciabatte o copriscarpe. Alle docce ed alla zona vasche si accede unicamente con ciabatte di gomma antiscivolo.

7)    Agli utenti sarà consentito entrare negli spogliatoi quindici minuti prima dell’inizio della lezione. Al termine della stessa, lo spogliatoio dovrà essere liberato con ragionevole sollecitudine per consentire le operazioni di pulizia e l’accesso degli utenti del turno successivo.

8)    E’ obbligatorio l’uso della cuffia.

9)    I bimbi incontinenti devono utilizzare appositi pannolini durante la permanenza in vasca.

10) Eventuali danni apportati a locali e/o attrezzature saranno addebitati a chi li causa.

11) Il personale della Piscina, qualora riscontri comportamenti contrari al presente regolamento, è tenuto ad ammonire il contravventore richiamandolo al rispetto dello stesso. Qualora la persona richiamata persistesse nel comportamento, si provvederà al suo allontanamento dall’impianto.

12) La Piscina è dotata di armadietti che possono essere utilizzati in forma autogestita e richiusi con lucchetto personale. La Direzione non risponde in alcun modo degli effetti personali e dei valori che vengono lasciati negli spogliatoi e in altri locali della Piscina. Alla fine di ogni giornata, il personale verifica l’utilizzabilità degli armadietti e, qualora ne rinvenga di chiusi, provvede ad eliminare i dispositivi di chiusura.

13) Il personale di servizio, su indicazione della Direzione, ha  l’obbligo di far applicare il presente regolamento. La pulizia e l’ordine degli ambienti sono affidati anche alla buona educazione ed al senso di rispetto di tutti gli utenti.

Si raccomanda di evitare ogni tipo di contestazione con il personale di servizio. Eventuali reclami e osservazioni vanno inoltrati alla Segreteria.

Regolamento Corsi

(il seguente regolamento integra le norme di comportamento della piscina)

1)     I corsi di nuoto/aquafitness possono essere frequentati da bambini e adulti di ambo i sessi. L’iscrizione ai corsi comporterà, rispettivamente, il tesseramento con copertura assicurativa alla Federazione Italiana Nuoto / Opes (Ente di Promozione Sportiva).

2)     Per frequentare il corso è obbligatorio presentare entro la prima lezione il certificato di “sana e robusta costituzione”, redatto secondo le indicazioni contenute nella nota disponibile in segreteria e consegnata all’atto dell’iscrizione. Tale certificato ha validità di un anno.

3)     L’accesso agli spogliatoi sarà possibile esclusivamente con tessera magnetica (badge) che verrà rilasciata dietro pagamento della quota del corso, più una cauzione di € 3,50. In caso di smarrimento, verrà rilasciato un nuovo badge e non si avrà più diritto alla restituzione della cauzione versata. In presenza di ulteriori e ripetuti smarrimenti, il nuovo badge verrà rilasciato dietro versamento della quota di € 3,50. Il badge è strettamente personale. Ogni utilizzo improprio comporterà la sospensione definitiva dal corso frequentato e la perdita del diritto alla restituzione della quota versata e non goduta.

4)     Le lezioni non effettuate e le singole assenze dovute a qualsiasi motivo non saranno recuperate. Solo per abbonamenti quadrimestrali ed annuali di scuola nuoto, e su richiesta dell’interessato, è ammesso il recupero parziale di n° 1 lezione al mese, da effettuare in date e modalità stabilite dalla Direzione.

5)     Le lezioni non effettuate per chiusura non prevista dell’impianto saranno recuperate in tempi e modalità stabilite di vota in volta dalla Direzione.

6)     Il ritiro dal corso non dà diritto ad alcun rimborso della quota versata.

7)     I gruppi saranno formati in modo omogeneo, tenendo presenti la preparazione, l’età e, nei limiti del possibile, la preferenza espressa. Gli orari assegnati potrebbero variare in base alle periodiche verifiche tecniche (scuola nuoto).

8)     I corsi di scuola nuoto seguono il calendario scolastico.

9)     E’ vietato entrare nelle docce, nei servizi degli spogliatoi, nel corridoio d’accesso alla vasca e sul piano vasca con le scarpe. Gli accompagnatori dei bambini possono accedere unicamente agli spogliatoi ed al corridoio d’accesso alla vasca muniti di ciabatte o copriscarpe.

10)  E’ vietato agli accompagnatori l’accesso sul piano vasca.

11)  I bambini fino a 7/8 anni di età dovranno essere assistiti nello spogliatoio e nelle docce da un accompagnatore di sesso femminile. I minori dai 7 ai 10 anni utilizzeranno i rispettivi spogliatoi, assistiti da accompagnatori dello stesso sesso. I minori fino ad 8 anni di età dovranno essere accompagnati obbligatoriamente da un adulto; è consigliabile la presenza di un accompagnatore adulto anche per i minori di età compresa tra i 9 e i 12 anni.

12)  I frequentatori, per qualunque problema, dovranno rivolgersi esclusivamente alla segreteria o al Coordinatore di vasca.

13)  L’assegnazione e/o lo spostamento degli istruttori e degli allievi nei gruppi di scuola nuoto è esclusivo giudizio della Direzione Tecnica.

14)  La Direzione, a propria discrezione o su proposta degli istruttori, potrà prendere provvedimenti nei confronti degli allievi che dovessero tenere comportamenti scorretti.

15)  E’ espressamente VIETATO:

a-     lasciare i vestiti e le borse sulle panchine degli spogliatoi. Si invita ad utilizzare gli armadietti e gli appositi ripiani;

b-    all’uscita dall’impianto, lasciare gli armadietti chiusi con i lucchetti (il personale è autorizzato a rimuoverli).

La Direzione non risponde di quanto lasciato o dimenticato negli spogliatoi e in vasca e declina ogni responsabilità per furti e/o smarrimenti.