TRIONFA L’U.17, L’U.13 CEDE SOLO ALLA CAPOLISTA

Grande prova della formazione U. 17 nella serie A regionale di pallanuoto. Nella vasca dello Stadio del Nuoto di Bari i leoni arancioblù hanno trionfato contro la Sport Project con il risultato di 1-11 (parziali 0-4, 1-3, 0-1, 0-3) con le reti di Polignano, Santovito e Gargaro (doppiette), Forleo, Luggeri. Occhinegro, Salipante e Baltazzi.
“E’ stata una partita abbastanza facile – spiega – coach Francesco Carbonara – . Siamo riusciti a impiegare tutti i giocatori a disposizione e, allo stesso tempo, mi è piaciuto abbastanza l’atteggiamento dei ragazzi. Siamo stati, però, un po’ superficiali nei passaggi, soprattutto nell’ultimo. Comunque sono soddisfatto: il risultato parla da solo”.
Il ds Massimo Donadei aggiunge: “Proseguiamo sull’onda positiva del lavoro compiuto finora, con un meritato secondo posto in classifica”.


Applausi per i leoni arancioblù dell’Under 13. Solo l’imbattuta capolista Payton Bari è riuscita a fermare il “settebello” allenato da Renato Semeraro nella terza giornata della serie A pugliese di categoria: nel concentramento di Bari (Stadio del Nuoto) il team jonico si è arreso alla prima in classifica e si è preso subito la rivincita con la Wp Bari.
La giornata è iniziata con il match perso con la Payton Bari per 7-3. «Onestamente non abbiamo giocato bene – spiega coach Semeraro – . Siamo partiti contratti e abbiamo preso subito uno svantaggio di 3-0 e poi abbiamo iniziato a giocare. Purtroppo ci siamo svegliati troppo tardi: siamo stati troppo timorosi, senza la dovuta personalità. Dobbiamo essere più sfacciati e intraprendenti, siamo stati troppo “fermi”, subendo il gioco avversario. Comunque stiamo facendo qualcosa di buono: stiamo crescendo ma dobbiamo fare di più. Onore e merito alla Payton: noi siamo secondi e speriamo di confrontarci alla pari con loro fino alla fine». Tra i goleador doppietta per Stefano Fardello e terza rete per Angelo Pugliese su rigore.
Nella seconda gara di giornata è arrivato il successo per 7-3 sulla Waterpolo Bari. «I ragazzi hanno giocato meglio – sottolinea coach Semeraro – , abbiamo accumulato subito un parziale di 5-0 e poi sul 6-1. Poi abbiamo fatto giocare gli atleti con minore esperienza e minutaggio per far acquisire a tutti i giusti elementi tecnici». Capitolo marcatori: quaterna per Pugliese, due gol per Fardello, gol di Gargiulo.
Nella serie B regionale la Pallanuoto Taranto (seconda etichetta della Mediterraneo) ha perso entrambe le partite di giornata. Ma, come già ricordato, in questo caso più che mai i risultati non contano. Si tratta di una vetrina per i giovani U.11 e U.13.
gli stop sono arrivati contro Nuotatori Pugliesi (15-4) e Icos Sporting Club (16-4).
«I nostri giovani – aggiunge il ds Donadei – proseguono serenamente il loro progetto di crescita. Al di là dei risultati dobbiamo proseguire con la stessa voglia e lo stesso spirito». (Leo Spalluto)