Nuoto, Coppa Brema. Bene la Baux Mediterraneo Taranto

Sabato 23 dicembre è calato il sipario per il nuoto in Puglia con l’ultimo appuntamento natatorio dell’anno 2017, la tradizionale tappa regionale della Coppa caduti di Brema, che riporta alla memoria collettiva il tragico incidente aereo avvenuto il 28 gennaio 1966 all’aeroporto di Brema, nel quale persero la vita tutti i 46 passeggeri. A bordo dell’aereo della Lufthansa, partito da Francoforte, vi era una selezione della nazionale italiana di nuoto, accompagnata dallo staff tecnico e dal giornalista RAI Nico Sapio, diretta al meeting di Brema, uno dei più prestigiosi eventi della stagione.

Tra gli atleti deceduti anche la pugliese Carmen Longo a cui è dedicato il campo sportivo della città di origine della sua famiglia, Guagnano in provincia di Lecce, oltre allo Stadio del Nuoto di Bologna, splendido complesso natatorio con piscina olimpica recentemente rinnovato.

Sempre avanti, nonostante le numerose assenze. La Baux Mediterraneo Taranto si è ben distinta nonostante una partecipazione in forma ridotta nel settore femminile arancioblù a causa di impegni e malattie. In evidenza Melanie Correia, miglioarata nei 200 e 400 mi, nei 100 e 200 fa e ha disputato una frazione a stile libero con un ottimo 1′ 02″ 37.

Bene Giangregorio Giulia nei 100 e 200 do. Alessandra Vitti nei 200 ra e Silvia Donnarumma nei 50 e 100 sl, condizionate da un numero ridotto di allenamenti, non hanno potuto dare il meglio.

Nel settore maschile bene Antonio Milano nei 400 e 1500 sl. Emanuele Benefico si è mantenuto sul suo standard nei 100 fa e 100 sl. Liuzzi ha siglato il proprio personal best nei 100 ra con 1’08” 76, mentre ha rinviato alle prossime occasioni i progressi nei 200 ra. Anche Simone Luccarelli ha patito una giornata non brillante nei 200 do, 200 mi e 50 sl, ma ha stabilito il proprio record personale nella frazione della staffetta sui 100 do con 59″ 69. Bene Alessandro Corona nei 400 mi e 200 fa. Andrea Cazzarò, anche lui alle prese con un numero ridotto di allenamenti, proverà a migliorarsi nei prossimi appuntamenti sui 200 sl e 100 do.