BAUX MEDITERRANEO, SCONFITTA AMARA CON SALERNO

Le speranze erano diverse. La Baux Mediterraneo Taranto contava di conquistare i tre punti: ma la Polisportiva Oasi Salerno è stata più convinta e determinata. E con una quarta frazione perfetta ha violato la piscina di via Bruno.

Nulla da fare per i leoni arancioblù: la sesta giornata del torneo di serie C si è rivelata più amara del previsto, condannando gli jonici alla quarta sconfitta stagionale. All’ottimo inizio ha fatto riscontro un finale molle: i campani hanno approfittato dell’occasione conquistando il bottino pieno nella vasca del Mediterraneo Village. Eppure la partenza dei tarantini è stata eccellente.

In avvio, dopo un minuto e mezzo la Baux Mediterraneo è già sul 2-0, grazie alle reti di Conte e Giannuzzo. Salerno accorcia subito le distanze, ma i ragazzi di Paolo Baiardini si riportano a +2 con il solito Giannuzzo. L’incontro, però, è equilibratissimo e gli ospiti chiudono il primo periodo sul 3-2.

La seconda frazione vive punto a punto: Salerno pareggia per la prima volta, Di Somma risponde ma i salernitani non mollano e conquistano il primo sorpasso (4-5). Taranto reagisce e la doppietta di un Giannuzzo in grande spolvero certifica il 6-5 di metà gara.

Ma l’Oasi non è mai doma: il botta e risposta prosegue fino al termine del terzo quarto (7-7 con rete di Luca Orlando). Ma è l’ultimo tempo quello che delude le attese: la Baux Mediterraneo cede di schianto e “imbarca” tre reti senza riuscire a reagire. Il 7-10 finale è una punizione troppo severa per i padroni di casa.

A fine gara il tecnico Paolo Baiardini coglie gli aspetti positivi della giornata e incoraggia la squadra: «È stata – spiega – una partita sostanzialmente equilibrata dal punto di vista tecnico. Usciamo sconfitti per l’incapacità di gestire mentalmente un incontro che ci ha visto più volte in vantaggio e sempre raggiunti fino all’ultimo, fatale quarto tempo, quando ci siamo bloccati di fronte all’impeto salernitano. Ormai è chiaro: siamo nella condizione di giocarcela con tutti ma il percorso di crescita è lungo, consapevolezza ed esperienza non si conquistano in sei partite. Sono convinto, però, che gli sforzi dei ragazzi per recuperare questi gap saranno ripagati: l’importante ora è non mollare, il lavoro prima o poi paga sempre». Accorata e serena anche l’analisi del direttore sportivo Massimo Donadei: «Non mi scoraggio. I nostri ragazzi dimostrano di essere sempre all’altezza anche se poi alcune disattenzioni ci penalizzano. Credo in questo gruppo di ragazzi che lottano quotidianamente e nell’ottimo lavoro di coach Baiardini: sono certo che i risultati arriveranno».

Il prossimo appuntamento per la Baux Mediterraneo arriverà sabato 10 marzo a Cava de’ Tirreni contro il Dream Team Salerno. (L. Sp.)

Il tabellino

BAUX MEDITERRANEO TARANTO-POLISPORTIVA OASI SALERNO 7-10 (3-2, 3-3, 1-2, 0-3)

 BAUX MEDITERRANEO TARANTO: Busco, Bando, Orlando C., Conte 1, Giannuzzo 4, De Giorgio, Renna, Orlando L. 1, Musciagno 1, Donadei, Selim, Lusso, Di Somma 1. All. Baiardini

OASI SALERNO: Milione, Iannicelli, Piccolo 1, Casaburi 1, D’Amore, Santoro 4, Gallo 1, Rotolo 2, Borza, Avallone, Autuori 1, Liguori, Mordente. All. Malinconico

Arbitro: Carmine Buonpensiero