Pallanuoto: come uno sport di squadra aiuta a crescere bene

pallanuoto

Pallanuoto, uno sport ancora poco praticato ma che richiede tanta dedizione ed energia riuscendo ad insegnare valori fondamentali quali disciplina e autocontrollo.

Solitamente quando si pensa ad uno sport di squadra, le prime discipline che vengono in mente sono il calcio, il basket e la pallavolo. Difficilmente si pensa alla pallanuoto che, pur essendo uno sport secondario quanto ad interesse, negli ultimi anni sta riscuotendo notevole successo.

A seconda delle caratteristiche del bambino, si può cominciare a praticare quest’attività intorno ai 10 anni o comunque se si manifesta la predisposizione ad una disciplina che implica delle buone basi nel nuoto: stile libero, dorso, rana, delfino e una buona acquaticità nel tenere la testa alta.

La fisicità è un elemento da non sottovalutare poiché la pallanuoto è uno sport di contatto fisico, ma anche bambini strutturalmente più esili, lavorando sodo, potrebbero rafforzare la loro struttura fisica. Ciò che non occorre mai dimenticare è che, in ogni caso, il bambino deve divertirsi imparando a rispettare sia i compagni che gli avversari. Coloro i quali decidono di svolgere attività agonistica infatti, sanno che la pratica sportiva richiede tanto sacrificio e dedizione poiché si basa su un allenamento costante ed impegnativo.

Proprio come insegnano i corsi della Scuola Pallanuoto della Mediterraneo che hanno la finalità di contribuire all’apprendimento delle tecniche di base del nuoto e di acquisire i fondamentali della pallanuoto, formando bambini e ragazzi in grado di confrontarsi e relazionarsi rispettando le regole per raggiungere insieme il traguardo e perché no, socializzando e divertendosi tutti insieme.

 

Il tuo bambino vorrebbe iscriversi in piscina a Taranto per praticare uno sport di squadra?

Scopri tutti i corsi della Mediterraneo Village!

728 Visitatori