Nuoto bambini: come intraprendere questa attività nel modo giusto

nuoto-bambini

Il nuoto è considerato tra le attività fisiche preferite sia dagli adulti che dai bambini proprio perché è uno sport che coinvolge persone di tutte le età. Attenzione però ad alcuni piccoli accorgimenti per i più piccoli che scelgono di praticare questa disciplina. Se decidete di iscrivere vostro figlio ad un corso di nuoto, sappiate che sceglierete uno sport considerato una fonte preziosa di benessere e crescita in quanto previene la scoliosi, rafforza la muscolatura e irrobustisce le ossa. Secondo una ricerca, questa disciplina aiuterebbe inoltre i bambini a migliorare le capacità cognitive, la concentrazione e l’autostima. L’età ideale per iniziare un corso di nuoto è intorno ai 4 anni. Attenzione però ad alcuni piccoli accorgimenti per avviarli nel modo giusto a questa attività:

  • La pazienza è fondamentale. Il bambino dovrà ricercare il suo stile per cominciare ad avere dimestichezza con l’acqua, senza pretendere necessariamente la giusta bracciata sin dall’inizio;
  • Esultare per i piccoli successi. In questo modo il bambino si sentirà rassicurato ed incoraggiato per i suoi miglioramenti.
  • Sì a materassini, tavolette e animali gonfiabili. Sono ottimi alleati per aiutare il bambino ad acquisire familiarità con l’acqua.
  • Attenzione ai pericoli. Congestioni, colpi d’aria, crampi ed infezioni possono colpire i bambini più grandi. Alcune piccole accortezze, però, eviteranno questi spiacevoli inconvenienti.

1.034 Visitatori